Home
  Scuola  Circolo e Servizi  Storia  Pubblicazioni  Tornei ed Eventi  Squadre  WM  Dove Siamo


Breve storia
Il Tennis Club Poggibonsi è nato ufficialmente nella primavera del lontano 1963, ad opera di un ristretto gruppo di appassionati i quali, dopo lunghe trattative con l'Ente Comunale, riuscirono a far costruire il primo campo in una piccola porzione di terreno situata fra i gradoni laterali e la pista dei cavalli.
   
          1920 Le origini                   1963 Il primo campo                 1964 I primi Allievi             1971 Il secondo campo

Fra molte difficoltà iniziali, dovute a situazioni logistiche non troppo favorevoli o a mancanza di disponibilità economiche, i primi Consigli Direttivi ed il primo nucleo di soci volenterosi riuscirono, pian piano, a migliorare le strutture, a costruire altri campi e a divulgare, in ambito cittadino, lo sport del Tennis, anche con manifestazioni di grande rilevanza.
   
        1975 Poker d'Assi               1977 Coppa Radi Flavio            1978 Il quarto campo           1979 Torneo sotto l'Albero

Nel 1986, con la costruzione del primo campo coperto, una magnifica struttura fissa in ferro e pexiglass che ancora oggi molti ci invidiano, ebbe inizio anche la Scuola di Avviamento al Tennis. In tanti anni di assiduo e proficuo lavoro, la nostra S.A.T. ha dato la possibilità di un oculato apprendimento della pratica tennistica a varie generazioni di ragazzi e ragazze. Oltre alle nozioni tecniche ed alle varie regole di gioco, i nostri allievi hanno soprattutto appreso regole di vita in un ambiente sereno e fondamentalmente "sano"; regole che hanno sicuramente contribuito a consolidare e migliorare il carattere di tanti giovani in un periodo evolutivo non certo facile e di estrema precarietà psico-fisica.
   
 1985 Il primo campo coperto         1997 Gruppo ragazzi         2000 Nella nuova veranda           2002  Trofeo Rimor

Molti sono stati gli istruttori che si sono succeduti nell'insegnamento della disciplina tennistica con competenza ed ottima dedizione. Attualmente la nostra Scuola ha raggiunto il grado di Top School federale.

Con l'aiuto dell'Amministrazione Comunale, o facendo affidamento sulle proprie capacità, sulle proprie competenze e risorse, le persone chiamate a dirigere il Club nel corso di quasi mezzo secolo, hanno realizzato una struttura molto efficiente, mantenuta sempre in ordine e adeguata alle esigenze di un numero sempre crescente di soci, di frequentatori e di ospiti,  anche in occasione di importanti manifestazioni che di volta in volta vengono organizzate.

Meritano di essere nominati, qui di seguito, i presidenti che, unitamente a tutti i componenti i vari Consigli Direttivi eletti improrogabilmente ogni tre anni, hanno dato la loro disponibilità di tempo e di mezzi per la realizzazione delle varie strutture e per la divulgazione dello sport tennistico nella nostra città: Leopoldo Burresi, Michele Turchi, Angelo Minutella, Romano Cerri, Ergense Turchi, Antonio Verazzo, Renzo Burresi, Siro Cappelli, Mauro Tanzini e Fiaschi Luca.

L'Agonismo dal 1963 al 2003

Premesso che il nostro club, cresciuto negli anni con molte difficoltà di carattere logistico, ha dato inizio ad una vera scuola S.A.T. solo nel 1985, e che solo dopo il 2003, con l’arrivo di maestri Cristina Beber e Gino Bartoli, la politica dei dirigenti ha incluso anche la formazione di un vero e proprio settore agonistico, non sono mancati elementi di spicco che, con tenacia, spirito di sacrificio e valorizzazione dei propri mezzi, sono riusciti ad emergere in campo provinciale, regionale e nazionale

I primi tornei sociali organizzati negli anni sessanta furono denominati Coppa Chemec dal nome della ditta sponsorizzatrice il cui titolare era Francesco Lombardini, il secondo Presidente del TC Poggibonsi in ordine cronologico. Vincitore assoluto per due anni consecutivi fu Carlo Bruchi. A seguire, negli anni settanta, furono istituiti il Trofeo Hobby Sport, il Torneo dei Quindici, il Torneo sotto l’albero e il Torneo dei disperati.

  http://www.facebook.com/photo.php?fbid=185896961443951&set=a.185896894777291.43963.166339333399714               http://www.facebook.com/photo.php?fbid=185897114777269&set=a.185896894777291.43963.166339333399714             http://www.facebook.com/photo.php?fbid=184303818269932&set=a.184302891603358.43131.166339333399714
   1971 Mario Turbini ed altri amici            Premiazione di un torneo sociale            1979 Torneo Sotto l'Albero     

Tra le molte competizioni di carattere Provinciale e Regionale, sia individuali che di squadra, ricordiamo le vittorie ottenute  nella Coppa Radi Flavio, nel Pentagonale, nel Trofeo il David, nella Coppa Italia, nella Coppa Don Cerbai, nella Coppa Colli Senesi, nelle varie edizioni del Superbingo e nelle molte altre citate nel libro.

                 http://www.facebook.com/photo.php?fbid=185897051443942&set=a.185896894777291.43963.166339333399714              http://www.facebook.com/photo.php?fbid=185897094777271&set=a.185896894777291.43963.166339333399714
   1971 1° Coppa Radi Silvio                             1973 Pentagonale                         1976 4° Coppa Radi Silvio

Protagonisti indiscussi di questi albori del nostro T.C., e nei tempi immediatamente successivi sono stati, oltre a Carlo Bruchi già nominato, Claudio Consani, Massimo Donzelli, Gabriele Aiazzi, Maurizio Iozzi, Massimiliano e Gianluca Arnecchi, Francesco Mastromartino, Mario Turbini, Simone Biotti, Milcko Nencioni, Marco Bencini, Sandro Borghi, Filippo Gonnelli, Andrea Tozzetti, Damiano Rosati.

Infine un doveroso sguardo al settore Veterani dove, dal lontano 1982, hanno militato moltissimi soci del nostro club con discreti risultati. L’unica squadra che in quel periodo ha raggiunto la fase nazionale è stata quella guidata da Antonio Verazzo con  Mario Turbini(goleador indiscusso), Spadaro BianchiniMario CencettiPaolo Fedeli e Graziano Gaggelli..


I nostri libri
Notizie particolareggiate sulla storia e sull'attività dell'Associazione sono contenute nei libri scritti dal nostro socio storico Paolo Bencini, 40….., MA NON LI DIMOSTRA” ed il suo aggiornamento ".. e adesso sono 50".
I due libri meritano veramente una attenta lettura e sono consultabili su internet oppure sul più classico formato cartaceo (rivolgersi al riguardo in segreteria). Buona lettura!!