Tornei ed Eventi‎ > ‎TCP Open‎ > ‎lug 2016 - TCP Open‎ > ‎

1 luglio 2016 - Trofeo ChiantiBanca: rullo Trevisan, fuori Turini

Matteo Trevisan Porec

di Claudio Maglieri

“Da anni non si vedeva un pubblico così numeroso”: le parole di Mario Panti, direttore di gara nonché giudice arbitro del Trofeo ChiantiBanca, non hanno bisogno di troppi commenti. La 17° edizione della kermesse toscana sta battendo ogni record di presenze, del resto i nomi di grido non mancano: nel tabellone maschile, giusto per fare un nome, non può passare inosservato Matteo Trevisan (ex numero uno mondiale juniores).

Proprio Trevisan, testa di serie numero 1, sembra avviato verso la conquista del titolo anche se si devono ancora disputare le semifinali: tra ottavi e quarti il talento fiorentino non ha concesso alcun set ed ha regolato in successione Antonio Zucca (63 60) e Filippo Borella (63 62), dimostrando tutta la propria forza. Sabato, alle 16.30, se la vedrà in semi con Lorenzo Abbruciati, il quale ha sconvolto il tabellone con la sua splendida vittoria nel derby romano con Stefano Tarallo (tds numero 4): Abbruciati, dopo il successo su Edoardo Soldanini, ha sconfitto Tarallo 75 76 con una prestazione scintillante e si è garantito un posto nei primi quattro. “Tarallo era uno dei favoriti – spiega Panti – ma Lorenzo era in forma smagliante. E’ stato un match bellissimo, si sono presi letteralmente a pallate”.

Nella parte bassa del tabellone, la sorpresa è stata l’eliminazione dell’eroe di casa (nonché campione in carica) Andrea Turini, sconfitto agli ottavi da un Federico Teodori ispiratissimo (“La gara più bella della settimana, con tanto pubblico a bordo campo” le parole di Panti). 61 67 75 a favore di Teodori, che poi ai quarti si è confermato grazie al 61 62 su Daniele Catini. Il suo prossimo avversario (inizio fissato per le 18.30) sarà Giulio Torroni, testa di serie numero 3 che non ha avuto alcun problema contro Giacomo Vianello (ko per 62 64).

Sorprese anche nel tabellone femminile: la testa di serie numero 2 Marta Bellucco, infatti, si è vista sbarrare la strada da Costanza Magazini, che dopo aver ceduto 61 il primo parziale si è ripresa ed ha rimontato 63 64. “Bellucco è arrivata da Reggio Emilia un po’ stanca, ma Costanza Magazini ha giocato un’ottima gara” il commento del direttore di gara. Vittoria schiacciante della prima testa di serie FedericaGrazioso, Nastasia Lazzi non è riuscita in alcun modo ad arginare l’avversaria (61 61 lo score): in semifinale, alle 16.30, Grazioso affronterà la testa di serie numero 4 Giulia Ferrari, brava a chiudere in due set il match contro Marta Dall’Osso (60 75 il punteggio). Il pubblico di Poggibonsi, tuttavia, farà il tifo per Serena Frazzitta, maestra del circolo toscano nonché terza testa di serie: nei quarti la padrona di casa ha piegato 76 62 Virginia Poggi e sabato, alle 18.30, affronterà Magazini per un posto in finale.

Ormai è tutto pronto per le battute finali dell’Open senese: chi trionferà sui campi in terra rossa di Poggibonsi? Domanda che agli organizzatori interessa fino a un certo punto, perché il loro torneo lo hanno già vinto. Spiega Panti: “Il meteo ha dato una mano, tanta gente ha assistito agli incontri: basti pensare che giovedì sera il match fra Tarallo e Baldoni è finito addirittura alle 2.30 di notte, ma c’era lo stesso un gruppo di appassionati a seguire la gara”.


Comments