di Salvatore Petrillo

 

Prenderà il via domani 25 Giugno il ”16° Trofeo ChiantiBanca”, torneo Open tra i più prestigiosi, in programma al TC Poggibonsi, presieduto da Luca Fiaschi, imprenditore e grande appassionato di tennis, come sempre a cavallo tra Giugno e Luglio. Già sede di interessantissimi tornei giovanili, in Toscana andrà in scena uno dei tornei più importanti e meglio frequentati della categoria, oltre che ricco, con un montepremi che, tra tabellone maschile e femminile, garantisce 5000 €. Ma per farci spiegare meglio storia, struttura, organizzazione e tutto quello che c’è da sapere, abbiamo raggiunto il direttore del torneo, Claudio Petreni, ingegnere e padre di tre figli, naturalmente tennisti, che ringraziamo anticipatamente.

 

Claudio Petreni


Allora Claudio, vuole parlarci un po’ della tradizione di questo torneo, nonché della struttura che lo ospiterà?

La prima edizione risale all’anno 2000, e da allora questo torneo è diventato l’Open di riferimento della zona, con un montepremi tra i più ricchi dell’intera regione Toscana. Tra l’altro la collocazione, sia territoriale che temporale, lo rende molto attraente, venendo disputato all’inizio dell’estate, al centro del triangolo Siena-Firenze-San Gimignano, territorio ricco in termini paesaggistici, storico-culturali e ambientali. Inoltre il nostro circolo dispone di 4 campi in terra rossa e 2 coperti in Playlt in caso di maltempo. Sono offerti servizio bar, ristorazione, incordatura e ci sono diverse convenzioni con le strutture alberghiere della zona. Abbiamo tra l’altro a disposizione come giudice arbitro il sig. Mario Panti, persona di grandissima esperienza, supportato da altri giudici fra cui Francesco Materozzi, Vittorio Bacciottini, Benedetta Gatti e Claudio Falciani.

Quali giocatori fanno parte dell’attuale entry list? E chi crede possa metteersi in mostra?

Le iscrizioni sono ancora in corso e per ora tra i giocatori di più alta classifica abbiamo Lorenzo Papasidero, Andrea Turini, Augusto Virgili tra i ragazzi, e Serena Frazzitta ed Elora Dabija tra le ragazze. Purtroppo i top player hanno il vizio di iscriversi all’ultimo minuto o addirittura quando sono formalmente chiuse. Ci aspettiamo pertanto che, come sempre, di avere almeno 8-12 pretendenti al titolo sia in campo maschile che femminile. Normalmente all’open partecipano dai 120 ai 140 atleti di cui circa la metà sono seconde categorie.


Sono passati dal suo torneo alcuni giocatori di buon livello, ne ricorda qualcuno?

L’ultima edizione è stata vinta da Davide Bramanti che ha battuto in finale Matteo Marrai. Andrea Turini ha poi vinto l’edizione 2011, ma nel nostro albo d’oro figurano anche Vincenzo Santopadre e Alexia Virgili, giusto per citarne alcuni.


Oltre all’annuale torneo Open, il vostro TC ospita anche diversi tornei riservati ai più giovani, quelli di quest’anno si sono disputati un paio di mesi fa. Ce ne vuole parlare?

Il circolo tradizionalmente organizza un torneo under regionale (Super Slam Toscana), il torneo interprovinciale limitato 3.4, un torneo under 8 (circuito Doremi) e naturalmente l’Open. Nei tornei giovanili e nel limitato 3.4 sono arrivati alle fasi finali alcuni ragazzi del vivaio tra cui Cosimo Fiaschi, Francesco Aiazzi e Duccio Petreni che hanno partecipato anche, con buoni risultati alla nostra squadra di serie B maschile. Il torneo più partecipato in assoluto è stato il SuperSlam Toscana 2014, con quasi 270 iscritti, che ha visto Duccio Petreni vincere nelle categorie under 14 e 16. E’ stato un buon segnale dato che pochi giorni dopo ha vinto anche i campionati toscani under 14.

Una cosa che mi piace rimarcare è che gli incontri, in ogni torneo, sono sempre seguito da un folto numero di appassionati, soprattutto se in campo c’è qualcuno del TC Poggibonsi. E per ringraziare il pubblico siamo tra i pochi circoli che dopo la finale organizza una cena a buffet per tutti i presenti. Un piccolo sacrificio per ringraziare il pubblico per la grande risposta che ci dà ogni volta.